Convergenze, Rosario Pingaro: Energie rinnovabili e web: il futuro passa per il Cilento

163
in foto Rosario Pingaro

Da Capaccio al mondo. Rosario Pingaro, ceo di Convergenze, è riuscito nell’impresa di creare un gioiello nel campo di internet, voce, energia, gas. Una multiservice che opera in tutta Europa. Ingegnere di formazione, con una lunga significativa esperienza di lavoro a New York, Pingaro fonda Convergenze spa nel 2005, col sogno di di colmare il digital divide nel Cilento, portando la connettività in zone non ancora servite dalla banda larga.
Nel 2003 diventa amministratore della Bcc di Capaccio, per poi diventarne presidente nel 2013. L’azienda salernitana conta oggi oltre 50 dipendenti e nel 2019 ha ottenuto un Brevetto di Invenzione Industriale per la creazione e la realizzazione di una speciale colonnina di ricarica per auto elettriche Evo, oggi diffusa in diverse località italiane.
La colonnina Evo nasce da una perfetta sintesi tra tecnologia innovativa e stazione di ricarica tradizionale: ha al suo interno una connessione hotspot, che la localizza con immediata facilità e la rende fruibile da chiunque voglia ricaricare il proprio veicolo, senza dover per forza avere un contratto con Convergenze. Proprio questo la rende differente dalle normali stazioni di ricarica.
Lo scorso settembre 2019 l’Istituto Tedesco di Qualità ha riconosciuto Convergenze spa tra i 300 Campioni di Crescita 2020, sulla base della crescita di fatturato dell’ultimo triennio. A fare la differenza, nel lavoro del ceo di Convergenze, è la capacità di interpretare l’evoluzione del mercato e anticiparne i temi. Come accaduto nel corso del lockdown. “Posso portare come esempio la mia società, Convergenze, che opera dal Cilento in tutta Italia sia nella fornitura di servizi di connessione sia di energia 100% green – dice in un’intervista ad Avvenire – e stiamo lavorando per cogliere tutte le opportunità che il mercato sta offrendo, in particolare l’aumentata richiesta di connettività. Abbiamo intenzione, infatti, di crescere in tutta la Penisola, con politiche di espansione protese a sviluppare la nostra rete commerciale e di assistenza, per garantire i massimi standard di servizio in ogni area e per questo stiamo cercando nuove risorse da inserire nel team”. Pingaro è dal 2013 membro del CdA del Consorzio NaMeX, il secondo NAP Italiano. La rete di Convergenze per l’offerta dei servizi di fonia fissa non ha subito minori evoluzioni ed oggi si basa su una doppia architettura: TDM SS7 e ITC-IP, quest’ultima derivata dalla tecnologia Voip SIP. I punti di interconnessione con la rete voce di TIM sono in continua espansione (4 nuovi nodi/anno) ed annoverano i seguenti OPB (Optical Packet Backbone): Roma, Pescara, Brescia, Nola, Ancona, Firenze, Perugia, Milano, Bari, Palermo, Bologna, Genova, Torino, Como e Venezia. Progettazione, ricerca e formazione sono gli strumenti su cui l’azienda investe di continuo per innovare, perseguendo il suo modello di business ispirato alla “green practices”, in cui tutte le scelte operative sono orientate al rispetto di questi principi: nel settore Energie si è scelto di fornire solo energia proveniente da fonti 100% rinnovabili.