Coop Sole, accordo di fornitura con Apofruit

74

La cooperativa Sole chiude un accordo per la fornitura di fragole di alta qualità al gruppo Apofruit, che sul mercato è presente con i marchi Candonga e Solarelli. La cooperativa Campana esprime complessivamente circa 80mila quintali di fragole l’anno. “Stimiamo – spiega il direttore Pietro Ciardiello – un progresso del 30 per cento rispetto ai volumi dell’anno passato; la qualità e la pezzatura sono buone anche se il calo delle temperature dei giorni scorsi ci ha creato qualche problema. I primi prezzi, pur leggermente inferiori allo stesso periodo del 2015, sono comunque soddisfacenti”. La principale varietà è Sabrina, che vale l’80 per cento del totale, il resto è appannaggio di quattro cultivar definite da Ciardiello “molto promettenti per il futuro”. “In un gruppo come il nostro la differenziazione varietale, pensata per intercettare le esigenze dei clienti dei diversi Paesi, rappresenta sicuramente un valore . Soprattutto tenendo conto del fatto che la richiesta di fragole italiane, all’estero, è in continua crescita”.

La svolta bio
Tra gli elementi distintivi c’è proprio la produzione biologica, sui cui Apofruit punta molto con la creazione di un apposito segmento di vendita. Dal mese di giugno la compagine potrà contare sull’apporto di un’ulteriore azienda certificata e specializzata nella fragola bio. “I numeri sono sempre più importanti, abbiamo raddoppiato le superfici, ora pari a 2 ettari e, in vista del 2017, puntiamo a raggiungere i 6 ettari”, conclude Ciardiello. “Continuiamo a investire sul controllo biologico mediante l’utilizzo di insetti utili e su varietà di fragola resistenti in grado di soddisfare appieno il mercato”.