Cooperative sociali
Via libera alla legge

24

Il Consiglio regionale della Campania approva all’unanimita’ (consiglieri presenti 37) la proposta di legge sulla “promozione e valorizzazione delle cooperative sociali” in attuazione della legge 381/91. Il Consiglio regionale della Campania approva all’unanimita’ (consiglieri presenti 37) la proposta di legge sulla “promozione e valorizzazione delle cooperative sociali” in attuazione della legge 381/91. “Abbiamo colmato un vuoto normativo. La cooperazione sociale può rappresentare un’occasione di promozione sociale ed occupazionale“, ha detto Bianca D’angelo, assessore alle Pari opportunità. Durante la discussione degli emendamenti alla proposta di legge l’aula si è soffermata sull’emendamento presentato dal consigliere Giovanni Baldi (Fi), con cui si chiedeva di inserire nella legge sulla cooperazione sociale la categoria dei lavoratori socialmente utili. “Capisco le questioni che pone Baldi – dice il consigliere regionale del Pd Rosa D’Amelio ma questa è un proposta di legge che riguarda la cooperazione sociale, non chi ha perso il lavoro o il lavoro non ce l’ha“. Sulla stessa lunghezza d’onda l’intervento di Gennaro Oliviero (Pse): “questa legge – dice – vuole tutelare le persone svantaggiate da un punto di vista fisico, non sociale“. Luciano Schifone (FdI) aggiunge: “Non sono convinto della contrarietà manifestata all’emendamento perchè nella legge nazionale si fa riferimento anche a difficoltà di carattere sociale e non solo a persone con menomazioni fisiche“. Il consigliere De Flaviis (Ncd) nel chiedere il ritiro dell’emendamento ha sottolineato l’opportunità “di presentare in un apposito ordine del giorno relativamente a quanto contenuto nei dettami dell’emendamento in questione“.