Cooperazione Internazionale del Giappone

31
 
Negli ultimi decenni, il Giappone ha cambiato il  suo sistema di cooperazione verso i paesi stranieri, migliorando molto la qualità’ e iniziando nuovi rapporti in tutti i campi.
In questi ultimi anni il Giappone ha quasi triplicato i rapporti di interscambio e nuove proposte e incentivi si verificano giorno per giorno.
L’Oda (Official Development Assistance ) è stata estesa a tutti i paesi asiatici  collegati al Giappone.
Nel 96 il Giappone ha versato circa 10 miliardi di dollari per l’assistenza  e sviluppo dei paesi dell’Est, sbalzando ai primi posti Oda come principale interlocutore donatore.
L’Jica (Japan International Cooperation Agency) fa parte integrante del progetto Pda.
Questa cooperazione è mirata alle conoscenze delle tecnologie per lo sviluppo socio-economico.
Circa 1200 addetti sono gli addetti tra Giappone e altri 50 uffici nel mondo.
Il programma comprende: cooperazione tecnica, invio di volontari nel mondo, formazione, nuclei di valutazioni, sviluppo sugli investimenti, supporti per gli emigrati giapponesi ed infine soccorso e,
disastri e calamità naturali.
 
Nel 2016 numerosi sono stati gli sviluppi su cui l’Oda ha puntato per  incrementare la propria organizzazione , dopo il G7  di ISe Shima il Ministero degli Esteri Mofa ha emanato il seguente documento composto da cinque principi:
 
G7 Principi Ise-Shima per la Promozione degli Investimenti Infrastrutture Qualità
 
Riaffermando l’importanza cruciale per le parti interessate a lavorare in modo coerente per colmare l’attuale globale divario domanda-offerta di investimenti in infrastrutture attraverso la promozione di infrastrutture di qualità investimenti in modo da promuovere una crescita forte, sostenibile ed equilibrata e migliorare resilienza nella nostra società, nonché a contribuire agli sforzi globali per gli Oss, ci sforziamo per allineare il nostro investimento in infrastrutture con i seguenti principi. Abbiamo ulteriormente Incoraggiamo le parti interessate, vale a dire i governi, le organizzazioni internazionali, tra cui banche multilaterali di sviluppo (Bms), e il settore privato, come ad esempio in progetti Ppp per allineare i loro investimenti in infrastrutture e assistenza con questi principi, tra cui il introduzione e la promozione di un processo di approvvigionamento trasparente, competitivo che sfrutta conto di rapporto qualità-prezzo e la qualità delle infrastrutture.
 
Principio 1: garantire una governance efficace, un funzionamento affidabile ed economico efficienza in considerazione del costo del ciclo di vita così come la sicurezza e la resilienza contro naturale disastro, il terrorismo e rischi cyber-attacco
 
Gli investimenti in infrastrutture di qualità dovrebbe garantire una governance efficace, l’efficienza economica, sostenibilità e un funzionamento affidabile durante il ciclo di vita di un progetto, così come la sicurezza e la resilienza contro rischi di calamità naturali, terrorismo e cyber-attacco.
 
Principio 2: Garantire la creazione di posti di lavoro, la creazione di capacità e il trasferimento di know-how e il know-how per le comunità locali 
Gli investimenti in infrastrutture di qualità dovrebbe cercare di contribuire alla creazione di posti di lavoro per il lavoro locale le forze e di trasferimento di competenze e know-how per le comunità locali.
 
Principio 3: Affrontare le conseguenze sociali e ambientali
Investimenti in infrastrutture di qualità deve prendere in considerazione gli impatti sociali e ambientali delle progetti infrastrutturali e di indirizzo debitamente tali impatti compresa l’applicazione sociale e tutela ambientale che sono in linea con le migliori pratiche internazionali che si riflette nella la maggior parte delle norme pertinenti, compresi quelli di MDB esistenti.
 
Principio 4: Garantire l’allineamento con lo sviluppo economico e strategie compreso l’aspetto dei cambiamenti climatici e l’ambiente a livello nazionale e regionale
Gli investimenti in infrastrutture di qualità deve essere allineato con lo sviluppo economico e strategie a livello nazionale e regionale, attraverso i dialoghi con le parti interessate dal preparazione dei progetti e fasi di priorità. Elementi rilevanti della vita economica e le strategie di sviluppo da considerare includono lo sviluppo di una catena di fornitura globale attraverso la connettività rafforzata; l’uso della tecnologia più recente, come le informazioni e Tecnologia della comunicazione; promozione degli investimenti privati e l’attrazione di nuove industrie;
piani a medio e lungo termine sulla base di una previsione della domanda a lungo termine e intersettoriale e altre informazioni rilevanti; e la sostenibilità del debito e prospettive di bilancio. Cambiamento climatico resilienza, la sicurezza energetica e la sostenibilità, la conservazione della biodiversità, del rischio di catastrofi riduzione deve essere considerata anche attraverso l’ulteriore promozione della basata sugli ecosistemi approcci e infrastrutture verdi.
 
Principio 5: Migliorare efficace mobilitazione delle risorse anche attraverso il Ppp 
Gli investimenti in infrastrutture di qualità dovrebbe effettivamente mobilitare risorse tra cui dal settore privato attraverso Ppp e altre forme di finanziamento innovative, anche attraverso Mdb.
A tal fine, gli sforzi congiunti tra le parti interessate, tra cui i governi dei paesi ospitanti a rafforzare l’ambiente di investimento che consente al governo nazionale e subnazionale livelli, così da accrescere giusto processo e trasparenza sono essenziali