Coordinamento campano Fi: No soppressione Corpo Forestale

34

Incontro a Napoli tra una delegazione del Coordinamento campano di Forza Italia, guidata dal coordinatore regionale, Domenico De Incontro a Napoli tra una delegazione del Coordinamento campano di Forza Italia, guidata dal coordinatore regionale, Domenico De Siano ed i Vertici regionali e provinciali del Corpo rappresentati dal Comandante regionale Sergio Costa. Obiettivo comune dell’iniziativa, avviare iniziative politiche per scongiurare la soppressione del Corpo e il trasferimento del personale ad altre forze di Polizia dello Stato così come previsto dal Ddl di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche che approderà nei prossimi giorni al Senato. Presenti all’incontro, il coordinatore di Forza Italia della Grande città di Napoli Paolo Russo (componente commissione Anticontraffazione), il coordinatore di Forza Italia della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo (Presidente della Provincia di Napoli), il presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Nocera, il delegato regionale di Forza Italia Campania per le Politiche del Lavoro, Salvatore Ronghi, e il capogruppo di Forza Italia nel Consiglio comunale di Napoli, Salvatore Guangi. L’iniziativa di oggi segue la sottoscrizione della petizione proposta a luglio scorso dai rappresentanti nazionali del CFS e raccolta dal partito del presidente Berlusconi con la quale si propone di accorpare le Polizie Provinciali ed i Corpi Forestali delle Regioni e Province a Statuto Speciale (attualmente alle dipendenze dei rispettivi Enti locali) all’interno del Corpo Forestale dello Stato (attualmente sotto organico con 7615 unità), per ottenere un unico Corpo Forestale presente in tutta la nazione e, finalmente, con un organico idoneo a svolgere i propri compiti istituzionali. Tra le iniziative politiche annunciate, la presentazione di un Ordine del Giorno in Consiglio regionale col quale si impegna il presidente della regione, Stefano Caldoro a portare la problematica in sede di Conferenza Stato-Regioni. Analogo documento sarà presentato alla Camera e al Senato dai rispettivi capigruppo forzisti così come al Comune di Napoli. “Il nostro partito, in piena coerenza con quanto già messo in campo nel 2004 dal governo Berlusconi allorché rilanciammo i compiti e le alte funzioni del Corpo Forestale – ha spiegato il senatore Domenico De Siano – è assolutamente contrario alla sua soppressione. Non si fa spending review sulle eccellenze e peraltro con riforme che costano più di quanto promettono di risparmiare”. “Non si tratta – ha spiegato Paolo Russo – della difesa corporativa di un corpo di polizia ma delle ragioni del loro lavoro. Il Corpo Forestale dello Stato, rappresenta infatti un punto di riferimento non solo della prevenzione e della repressione dei reati ambientali e a danno dell’agroalimentare ma anche di per chi vuole produrre in maniera sana e sa di poter contare sul supporto e sulle specifiche competenze del Corpo Forestale”.