Coppia trovata morta: si cerca il movente nei telefonini. La famiglia di lei non sapeva della relazione

85

Saranno forse i cellulari delle due vittime a dare risposte sul movente dell’omicidio-suicidio di Franco Deidda, 62 anni e Daniela Randazzo, 57 anni, trovati morti ieri a Vanzaghello (Milano). A quanto emerso i due si frequentavano, ma senza che la famiglia di lei, marito e figli di Busto Arsizio (Varese), ne sapessero nulla. Deidda, separato, istruttore di tiro, si era trasferito nel Milanese da Genova circa un anno fa. Quando sia iniziato il rapporto con la donna che lo ha ucciso con una delle sue pistole, prima di suicidarsi, e’ ancora al vaglio degli inquirenti.