Coronavirus: a Bergamo 30-40% pazienti cirrotici ha visto peggiorare malattia

28

Roma, 18 giu. (Adnkronos Salute) – “I nostri pazienti cirrotici, tra il 30 e il 40%, durante l’emergenza Covid hanno mostrato una progressione della malattia e adesso dobbiamo farci carico di tutte queste persone e gestire la situazione”. Lo sottolinea Stefano Fagiuoli, direttore Usc Gastroenterologia ed Epatologia e Trapiantologia dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, uno dei relatori del corso in streaming ‘Covid 19 e malattie epatiche: Cosa è cambiato con la pandemia?’, un evento organizzato con il contributo di Gilead Sciences.