Coronavirus, Accornero (Carrefour Italia): “Assicurazione per tutti i dipendenti”

35

Roma, 8 apr. (Labitalia) – “I nostri dipendenti sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati in prima linea per garantire la continuità di un servizio essenziale per tutti i cittadini in una situazione sicuramente non semplice: siamo fieri di quanto stanno facendo in tutta Italia e per questo abbiamo realizzato alcune iniziative dedicate a loro, cercando di offrire un contributo concreto che si aggiunge naturalmente all’impegno quotidiano a garantire loro la massima sicurezza, adottando tutte le misure possibili per evitare il contagio”. Così, ad Adnkronos/Labitalia, Paola Accornero, Group Hr director di Carrefour Italia, spiega come l’azienda, che tra l’altro ha ricevuto quest’anno la certificazione Top Employer, si sta confrontando con l’emergenza coronavirus.

“Innanzitutto, a fronte del contributo eccezionale dei nostri dipendenti in questa situazione -spiega Accornero- abbiamo stipulato una polizza assicurativa per tutti che prevede un programma di assistenza sanitaria in caso di positività al Covid-19. La copertura include anche l’assistenza post-ricovero ed è valida fino a fine anno”. rimarca la manager. E le iniziative di Carrefour Italia a sostegno dei dipendenti non finiscono qui. “Lo strumento rappresenta un modo per prenderci cura dei nostri collaboratori garantendo loro le massime tutele. A questa iniziativa, abbiamo aggiunto un premio economico agli addetti nei punti vendita e nei depositi a riconoscimento del loro impegno”, aggiunge Accornero.

Il tutto incentivando sempre più la sicurezza. “Abbiamo inoltre provveduto ad una riduzione degli orari di apertura di tutti i nostri ipermercati, supermercati e negozi di prossimità al fine di conciliare il servizio ai nostri clienti e allo stesso tempo garantire maggiori turni di riposo ai nostri lavoratori”, spiega Accornero. “E sempre a tutela del benessere dei nostri collaboratori, abbiamo di recente ampliato il servizio di ascolto telefonico già in essere per offrire supporto psicologico a situazioni di ansia e disagio legato al Coronavirus. Speriamo in questo modo di dimostrare ai nostri dipendenti la nostra vicinanza e attenzione costante nei confronti delle loro esigenze”, conclude Accornero.