Coronavirus, arte all’asta per il Pascale: lo street artist Jorit dona il ritratto di Ascierto

251
In foto l'opera di Jorit dedicata al medico e ricercatore Paolo Antonio Ascierto

Un ritratto di Paolo Antonio Ascierto, il medico e ricercatore campano del Pascale che per primo in Italia ha curato col farmaco anti-artrite “Tolicizumab” i sintomi più gravi della polmonite da Coronavirus: è questa l’opera donata dallo street artist Jorit Agoch alla casa d’aste napoletana Blindarte per l’iniziativa di beneficenza “Art to Stop Covid19”. Assolutamente non casuale la scelta del soggetto del dipinto da parte dell’artista: visto che il ricavato delle vendite sarà devoluto in parte al Pascale di Napoli e in parte alla Regione Lombardia, ritraendo proprio il medico campano al centro delle polemiche nei giorni scorsi per via di un acceso confronto televisivo con un collega milanese sulla paternità napoletana o lombarda del “protocollo anti Coronavirus”, l’artista italo-olandese ha voluto non solo rendere omaggio a Ascierto ma anche, e soprattutto, abbattere a colpi di spray e pennelli diatribe e questioni Nord-Sud. Obiettiv o: rimettere al centro il sostegno al sistema sanitario pubblico impegnato nella sua interezza nella lotta al virus. Il dipinto, realizzato da Jorit con spray e pittura ad olio su legno, verrà messo all’asta online sul sito www.blindarte.com. Il ricavato della vendita all’asta #ArtToStopCovid19 che sarà aperta per tutto il periodo dell’emergenza andrà a sostegno dell’Istituto Pascale Di Napoli con versamento diretto sul conto dedicato (IT86 I 03069 03568 10000 03000 08) e della Regione Lombardia (IT76 P030 6909 7901 0000 0300 089).