Coronavirus, Artes 4.0 cerca soluzioni hi-tech: alle imprese fino a 100mila euro

80

A causa del Covid-19 l’Italia si trova in una grave emergenza che necessita di ogni possibile strumento di intervento. Il Centro di Competenza Artes 4.0 ha attivato il suo network per reperire risorse straordinarie a sostegno delle imprese che propongano soluzioni innovative efficaci a contrastare la situazione drammatica che viviamo. Il bando straordinario di Artes 4.0, pubblicato sul sito www.artes4.it, finanzia progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che sfruttino le tecnologie 4.0 per fronteggiare la pandemia da COVID-19 e in generale sostenere la lotta alle malattie infettive, con l’obiettivo di contenerne i negativi effetti sociali ed economici a breve e lungo termine in tutti i settori. Con il Bando straordinario, che restera’ aperto dal 26 marzo al 19 aprile, Artes 4.0 prevede agevolazioni sotto forma di contributi concessi ed erogati alle imprese beneficiarie fino all’importo massimo di 100.000 euro per ciascun progetto, con la possibilita’ suppletiva di ricevere da enti ed aziende finanziamenti aggiuntivi (ad esempio la Regione Siciliana/Assessorato Attivita’ Produttive, ha gia’ manifestato l’intenzione di co-finanziare il Bando) e supporto tecnico (ad esempio STMicroelectronics con supporto applicativo, accesso a tecnologie innovative e prototipazione rapida). Gli ambiti tecnologici sono quelli legati alle cosiddette tecnologie abilitanti, prime tra tutte la robotica e i sistemi di Intelligenza artificiale, la realta’ virtuale e aumentata, i sistemi connessi con tecnologie “internet delle cose” e potranno riguardare ambiti applicativi quali il contenimento dell’emergenza sanitaria, la decontaminazione e la sanificazione degli ambienti, la diagnostica, terapia e gestione clinica per il contenimento e la prevenzione, gli equipaggiamenti protettivi per il personale medico coinvolto in prima linea nell’emergenza, il monitoraggio e assistenza a pazienti in isolamento e i sistemi di assistenza clinica a distanza, i sistemi di monitoraggio dei parametri vitali e qualunque altra proposta concorra a mitigare i rischi e i problemi generati da Covid-19.