Coronavirus, Blindarte: asta di beneficenza per gli ospedali lombardi e per il Pascale di Napoli

188

Art to Stop Covid-19 è il titolo dell’asta benefica online per combattere il Coronavirus e supportare la Regione Lombardia e l’Istituto Pascale di Napoli, voluta dalla casa d’aste Blindarte, che opera a Napoli e Milano. ”In questa situazione di emergenza che il nostro Paese sta attraversando il mondo dell’arte è unito per dare sostegno a Istituzioni e Operatori sanitari che combattono quotidianamente contro il virus – spiega Memmo Grilli, direttore di Blindarte -. Abbiamo bisogno di fondi, strategia, volontari e di una grande generosità”. Con questo spirito Memmo Grilli, gallerista e curatore della casa d’aste Blindarte insieme a Edoardo Osculati direttore di una nota galleria di Milano, hanno ideato ”Art to Stop Covid-19”, un progetto di valore che si pone l’obiettivo di unire il mondo dell’arte sotto un unico messaggio e allo stesso tempo dare un contributo concreto alle persone che ogni giorno sono in prima linea contro l’emergenza Coronavirus.
Sul sito www.blindarte.com è già attiva l’asta online di beneficienza per una raccolta fondi, il cui ricavato verrà internamente devoluto a supporto del personale sanitario della Regione Lombardia e dell’Istituto Pascale. L’asta online ”Art to Stop Covid-19” sarà, infatti, aperta per tutto il periodo di emergenza – con opere in costante aggiornamento – che chiunque potrà acquistare e dare, così, un contributo alla lotta contro il Coronavirus. Il pagamento dell’opera viene effettuato dall’acquirente direttamente a: sostegno della Regione Lombardia – tra le aree al mondo più colpite dal virus e dell’Istituto Pascale. ”Già dal primo momento hanno aderito diverse personalità del mondo dell’arte, donando opere, -spiega Grilli – primi tra tutti collezionisti come Andrea Zegna ed Ernesto Esposito, artisti come Davide Cantoni, Mimmo Jodice e Roberto Coda Zabetta e diverse gallerie, tra le quali spicca per generosità Antonio Colombo, Lia Rumma e il collezionista internazionale Gregory Papdimitriou oltre ad avere ottenuto il valido contributo per tutta la fase di emergenza di Mariuccia Casadio e Silvia Macchetto”.
”Il progetto nasce dall’idea di cercare risorse per l’emergenza dove difficilmente in questi periodi si pensa di trovarne – aggiunge Grilli -. In questo momento abbiamo semplicemente ritenuto di mettere a disposizione la nostra professionalità e le nostre energie, quelle dello staff della Blindarte, insieme a quelle di Edoardo Osculati, Mariuccia Casadio e Silvia Macchetto, per fare in modo che chi vuole contribuire con un’opera (artisti, collezionisti e galleristi, o chiunque abbia un opera di mercato) può farlo facilmente da casa, senza alcuno spostamento. E’ necessario inviare immagine e descrizione e noi procediamo in pochi giorni alla vendita con beneficiario direttamente l’Istituto per emergenza Coronavirus. Ringrazio già da ora tutti quelli che stanno aderendo all’iniziativa. Con un’ opera si può fare molto, anche in questo periodo”.