Coronavirus, controlli in aumento a Pasqua: 105 multe a Napoli, 50 in provincia

58
(foto da Imagoeconomica)

Sono state 105 le persone sanzionate solo nel giorno di Pasqua dai carabinieri del comando provinciale di Napoli in citta’ per mancato rispetto delle normative anticovid. I militari hanno presidiato il territorio con pattuglie e posti di blocco nei luoghi nevralgici (il lungomare, il bosco di Capodimonte, il centro storico, i quartieri Vomero e Posillipo) mentre a sorvegliare le coste provvedono le motovedette dei Carabinieri della compagnia Napoli centro. I controlli sono proseguiti anche oggi e si avvarranno del monitoraggio fornito dai Carabinieri del nucleo Elicotteristi. Le sanzioni elevate hanno riguardato il mancato utilizzo della mascherina, la presenza non giustificata secondo quanto previsto dalle normative anti contagio e la residenza in altro comune. Durante i controlli i Carabinieri del nucleo radiomobile hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per le normative anti contagio un 21enne di Pozzuoli. I carabinieri lo hanno sorpreso all’una di notte a bordo del suo scooter in viale Traiano angolo via Andronico. Gli hanno intimato l’alt. Non si e’ fermato, ha accelerato ma ha perso il controllo cadendo a terra. I carabinieri – dopo essersi sincerati delle sue condizioni – lo hanno sanzionato per le norme anti-covid. Sanzioni anche per il mancato uso del casco e perche’ senza la prevista assicurazione. Nessuna sanzione e’ stata accertata nei confronti degli esercizi commerciali della citta’. Controlli a tappeto anche in provincia. Il comando provinciale Carabinieri di Napoli ha disposto controlli per il rispetto delle normative anti-contagio a Torre Annunziata, Castellammare, Torre del Greco e Sorrento. Durante la giornata di Pasqua i carabinieri hanno sanzionato 50 persone. La loro presenza non era giustificata o erano residenti in altro comune. 132 i Carabinieri impiegati che hanno identificato 512 persone. Durante i controlli i carabinieri della compagnia di Castellammare hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale un 41enne di Santa Maria la Carita’ gia’ noto alle forze dell’ordine. I militari lo hanno notato in via Napoli mentre riceveva un involucro da un ragazzo. I carabinieri sono intervenuti, il 41enne ha ingerito cio’ che aveva appena ricevuto ed ha tentato di sottrarsi al controllo. Dopo una breve colluttazione e’ stato bloccato ed arrestato. Il 41enne – portato in ospedale per verificare se quanto ingerito potesse nuocergli – sta bene ed e’ in attesa di giudizio. In queste ore e’ in corso un controllo a largo raggio nella citta’ di Castellammare. Presidiato il lungo mare monitorato anche del nucleo carabinieri Elicotteristi.