Coronavirus, denuncia dell’Asl Napoli 1 Centro: Assembramento sospetto con telecamera

396

Una folla di almeno un centinaio di persone provenienti da diversi comuni ha improvvisamente occupato l’area dedicata all’esecuzione dei tamponi. È accaduto stamane al Frullone, sede della Direzione Generale dell’ASL Napoli 1 Centro. Lo rende noto la stessa azienda sanitaria, specificando che la folla era composta da persone non residenti nel territorio di competenza dell’ASL e che pretendevano di essere sottoposte al test “immediatamente”. Dopo aver reso dichiarazioni ad una persona che, munita di telecamera e restando sempre all’esterno dell’ingresso principale, ha anche provveduto a girare immagini dell’assembramento, la folla si è improvvisamente dileguata, senza effettuare alcun test e senza alcun ulteriore chiarimento. Il sospetto è che si sia trattato di un episodio costruito ad arte per ottenere riprese video di disagi in realtà non verificatisi. “Difficile – si legge in una nota dell’Azienda – non leggere quanto è accaduto come una mera provocazione, sulla quale dovrà essere fatta chiarezza fino in fondo. L’evento di stamane è apparso non solo inatteso, ma anche molto ‘sospetto’ e stava per provocare l’interruzione di un servizio a favore di chi ne ha diritto. La Direzione Generale dell’ASL Napoli 1 Centro tiene a ribadire che per l’effettuazione dei tamponi l’iter è quello di rivolgersi al proprio medico di famiglia e quindi all’ASL di competenza rispetto al comune di residenza”.