Coronavirus, il cardinale Sepe: Un fondo speciale per le parrocchie in difficoltà

159
Il Cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe

Un ‘Fondo speciale per le parrocchie’. Il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, fronteggia così le difficolta’ per le parrocchie, chiuse per l’emergenza sanitaria da coronavirus, che non riescono, di conseguenza, a ricevere offerte dai fedeli. La chiusura delle chiese sta avendo ricadute negative anche nella loro gestione, cosi’ Sepe ha deciso di istituire il fondo, per andare incontro alle loro esigenze. Il Fondo durera’ per tutto il periodo della pandemia. I parroci dovranno indirizzare una richiesta, indirizzata al cardinale Sepe, indicando la somma necessaria, che sara’ elargita una tantum, per far fronte alle necessita’ piu’ urgenti, alle quali non e’ possibile provvedere. Le richieste devono pervenire tramite il decano che esprimera’ il proprio parere. “Questo momento di necessita’ puo’ diventare anche un momento di solidarieta’ e fraternita’ sacerdotale – scrive il presule ai sacerdoti – Per questo rinnovato l’invito, gia’ rivolto nel passato, affinche’ le parrocchie piu’ ‘ricche’ aiutino quelle piu’ ‘povere’. Tutto deve passare per la mediazione del vescovo”.