Coronavirus: la scuola “De Amicis” lancia l’hashtag #IBAMBINICONASCIERTO

72

Partecipare al grave momento che sta attraversando l’Italia promuovendo gesti concreti di condivisione: è questo l’obiettivo della campagna del 3° Circolo Didattico “De Amicis” di Napoli che, per primo, ha lanciato l’hashtag #IBAMBINICONASCIERTO per sostenere iniziative di beneficenza a favore della Fondazione Pascale. L’istituto, che si occupa da sempre prevalentemente della ricerca sui tumori, è oggi in prima linea in Campania nella lotta al Covid-19 grazie al professore Paolo Ascierto, l’oncologo che, insieme alla sua equipe, sta sperimentando una terapia per i pazienti affetti da Coronavirus. È proprio lui il destinatario della raccolta fondi che i genitori della scuola stanno portando avanti in questi giorni: in sole 48 ore sono stati raggiunti quasi 2mila euro, provenienti dalla somma che le famiglie avevano destinato a inizio anno alle attività extracurriculari (visite guidate, didattica, ecc.). Numero destinato ancora a crescere.
“Ho appoggiato in pieno l’iniziativa e ringrazio i genitori per la loro sensibilità” – spiega la dirigente scolastica, Adelia Pelosi -. “In un momento di così grande disorientamento la scuola, non solo la nostra, riscopre la sua fondamentale funzione sociale, il suo ruolo di istituzione che sta dentro un sistema. Dimostra di saper essere non solo un luogo di aggregazione e di incontro formativo per i bambini ma anche un motore di ‘energia solidale’”.
Soddisfatte anche le mamme, ideatrici del progetto: “Auspichiamo che la nostra piccola donazione funzioni da traino, affinché si possa trasformare il senso d’ impotenza e di paura che proviamo in questo periodo in qualcosa di costruttivo. Perciò abbiamo creato l’hashtag e speriamo che tanti altri istituti campani ci seguano”.
La “De Amicis” è già nota per le numerose iniziative del passato, a sostegno – tra l’altro – dell’uguaglianza, dell’ambiente e della lotta alla criminalità.