Coronavirus: Moratti, ‘vaccini a Regioni in base a contributo a Pil’, per M5S discriminatorio

17

Milano, 18 gen. (Adnkronos) – Una distribuzione dei vaccini nelle Regioni seguendo nuovi criteri, tra cui la densità abitativa, il tema della mobilità, e il contributo che ciascuna Regione dà al Pil nazionale. Sarebbero questi, si apprende, i punti cardine di una lettera che l’assessore al Welfare e vicepresidente della Lombardia, Letizia Moratti, avrebbe inviato al commissario straordinario Domenico Arcuri per chiedere di ripensare l’attuale approvvigionamento di dosi. Un criterio, questo, che non trova d’accordo il Movimento 5 Stelle in Lombardia.