Coronavirus, Napoli: in arrivo 20 mila mascherine dalla Cina

92

“Un carico i 20 mila mascherine è partito questa mattina da Chengdu, città che ospita l’Eu-China, Salone che ogni anno, nel mese di ottobre, mette in contatto le realtà imprenditoriali europee con quelle del gigante asiatico. Destinazione: la Città Metropolitana di Napoli”. L’annuncio è dello stesso Ente di piazza Matteotti. La vicinanza delle due città risale al 2019 quando all’Eu-China vi prese parte il vice sindaco della Città Metropolitana Francesco Iovino, che, in qualità di rappresentante istituzionale, accompagnò una delegazione di imprese ed operatori economici del territorio. Da quel legame l’idea di un tavolo bilaterale a Palazzo Matteotti che si sarebbe dovuto tenere lo scorso 25 febbraio poi rimandato, su richiesta delle autorità cinesi, per l’esplosione virulenta del Covid-19 in Cina. Per l’occasione Iovino inviò un videomessaggio di solidarietà al Paese e in particolare agli interlocutori che avrebbero dovuto far visita a Napoli. Oggi la comunità di Chengdu risponde con un aiuto concreto, con la spedizione di 20mila mascherine chirurgiche che saranno distribuite dalla Città Metropolitana a coloro i quali stanno combattendo in prima linea contro il virus. Sui pacchi spediti i loghi dei due Enti, quello asiatico e quello partenopeo, legati da una scritta, in italiano: “L’Unione fa la forza”. “Voglio innanzitutto esprimere – scrive Lin Li, la direttrice del distretto di Wuhou della città di Chengdu, che si trova nella provincia del Sichuan – l’amicizia della nostra comunità ai cittadini dell’area metropolitana di Napoli. Abbiamo instaurato, nell’ottobre scorso, relazioni amichevoli, e di fronte all’epidemia il distretto di Wuhou vuole offrire il suo contributo per aiutarvi a superare questo momento di difficoltà, malgrado qui in Cina stiamo ancora compiendo ogni sforzo per combattere l’epidemia. Il virus è il nemico comune dell’umanità e dobbiamo combatterlo insieme. Un vecchio detto cinese dice che l’unione fa la forza”.