Coronavirus, rientro a Napoli per i turisti bloccati a Tenerife

848
In foto l'aeroporto internazionale di Napoli Capodichino

La Farnesina, in stretto raccordo con l’ambasciata italiana a Madrid e il consolato generale a Barcellona, continua a lavorare per prestare assistenza ai numerosi cittadini italiani bloccati in Spagna. Lo riferiscono fonti qualificate, precisando che alcuni italiani bloccati alle Canarie ieri sera hanno potuto fare ritorno a Napoli da Tenerife con un primo volo Easyjet, mentre stasera altri gruppi rientreranno a Fiumicino e a Malpensa con voli charter Neos da Tenerife e Fuerteventura. Agli italiani sul continente, in alternativa ai voli con scalo in altre città europee, si consiglia di rientrare tramite i traghetti in partenza da Barcellona per Porto Torres/Civitavecchia e Genova, organizzati rispettivamente da Grimaldi e Grandi Navi Veloci. Continua inoltre a essere operativa la task force speciale creata dall’ambasciata e dal consolato, che ha già risposto a migliaia di mail e centinaia di chiamate al giorno. Sono state inoltre create delle pagine speciali sui rispettivi siti che sono aggiornate in tempo reale.