Coronavirus, risultata positiva dopo la morte. E’ la settima vittima nel Casertano, aveva 82 anni

123
In foto l'ospedale di Caserta

Settimo decesso per Coronavirus nel Casertano: si tratta di un donna di 82 anni di Vitulazio, morta due giorni fa all’ospedale di Caserta dove era ricoverata da qualche giorno per altre patologie; la positività è emersa nelle scorse ore in seguito al tampone praticatole post mortem. Sempre all’ospedale di Caserta ieri era deceduta una poliziotta di 52 anni in servizio alla questura del capoluogo, la cui positività era emersa prima della morte, mentre in tutti gli altri casi il contagio e’ stato accertato dopo l’avvenuto decesso. Il sindaco di Vitulazio, Raffaele Russo, dopo aver ricevuto la comunicazione telefonica circa la positività della donna ultraottantenne, si è attivato con gli agenti della Polizia Municipale per ricostruire tutti i rapporti ed i contatti pregressi dell’anziana, al fine di impedire eventuali contagi. “Grazie alla fattiva collaborazione dei familiari della persona deceduta – ha scritto Russo su Facebook – sono state segnalate all’Asl di competenza tutte le persone che hanno avuto rapporti significativi con la persona deceduta e, nel contempo, le persone segnalate sono state invitate a restare in isolamento presso le loro abitazioni. Da informazioni ricevute, la persona positiva al test è deceduta per cause diverse dal riferito contagio”. Altri nuovi casi di contagio sono stati accertati a Cesa (quarto caso), dove è risultato positivo il genitore di una donna contagiata da qualche giorno, e a Gricignano d’Aversa (secondo caso), dove il positivo è un uomo di 50 anni, che si trova in quarantena a casa dalla scorsa settimana insieme ai familiari. Primo caso anche a Maddaloni, dove è risultato positivo un dirigente medico in servizio all’ospedale di Marcianise che da qualche giorno è in isolamento a casa con la sua famiglia. I casi nel Casertano hanno ampiamente superato quota 80.