Coronavirus, scade oggi il bando per gli ospedali da campo in Campania

685
In foto l'Ospedale del Mare

Scade stasera alle 19 il termine per la presentazione delle offerte relative ai tre ospedali da campo che la Regione Campania intende costruire per affrontare l’emergenza coronavirus. Sono tre le aree individuate nei pressi di altrettante strutture ospedaliere: a Napoli c’è l’ospedale del Mare di Ponticelli, a Caserta l’azienda ospedaliera San Sebastiano e il San Giovanni e Ruggi d’Aragona a Salerno. L’importo di gara è 15,5 milioni di euro: 10,3 per Napoli, 2,6 per Salerno e per Caserta. Gli ospedali da campo dovranno essere realizzati utilizzando dei moduli prefabbricati autonomi, parzialmente preallestiti e completati in cantiere. Per l’Ospedale del Mare si prevede una soluzione da 4 moduli per 16 posti letto oppure da 3 per 24 posti, per un totale di 64 o 72 posti a Napoli per la terapia intensiva. Per Caserta e Salerno si prevedono due moduli da 16 o uno da 24, per un totale di 32 o 24 posti a struttura. In totale, quindi, saranno realizzate strutture modulari capaci di ospitare tra gli 88 e i 104 posti per tutta la Campania.