Coronavirus, sciopero nello stabilimento Fca di Pomigliano

522

Sciopero spontaneo di oltre un’ora da parte di alcune decine di operai dello stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco, dove molti addetti di una linea di montaggio hanno incrociato le braccia per protestare contro la mancanza dell’attuazione delle norme sul coronavirus in fabbrica. I lavoratori lamentano la mancanza delle misure di sicurezza, disposte dal Governo, sulla catena di montaggio e la carenza di mascherine. La Fiom ha deciso di coprire lo sciopero degli operai che sono tornati al lavoro in attesa di un incontro con la dirigenza aziendale che dovrebbe svolgersi nel primo pomeriggio.