Coronavirus, tre casi a Ottaviano. Il sindaco: Mascherine obbligatorie anche all’aperto dopo le 19

89
in foto Luca Capasso, sindaco di Ottaviano (Na)

Tre nuovi casi di contagio di Covid19 hanno spinto il sindaco di Ottaviano (in provincia di Napoli), Luca Capasso, a ordinare l’uso della mascherina all’aperto dalle 19 alle 6 del mattino. I nuovi positivi facevano parte di una comitiva di ragazzi rientrata dalle vacanze fuori regione, che si aggiungono ad altri sei contagiati non collegati ai giovani. “Abbiamo gestito bene la fase immediatamente successiva al lockdown – ha detto Capasso – ma ora ci stiamo lasciando tutti andare”. Con la nuova ordinanza, il sindaco dispone l’uso della mascherina all’aperto durante le ore serali e notturne fino al 31 agosto, fatta eccezione per chi svolge attività ginnica e podistica, “ma per le passeggiate è obbligatoria”. “Ci stiamo lasciando tutti andare – ha aggiunto – lo dico senza accusare nessuno, men che meno i giovani che hanno tutto il diritto di divertirsi. Ma in questo momento loro sono i più esposti e dal loro comportamento dipende molto la diffusione del virus. Ecco perché questa ordinanza è volta a regolamentare soprattutto la movida: nessuno vuole vietare le uscite, ma devono essere fatte tassativamente nel rispetto delle regole e con l’uso rigoroso della mascherina. I controlli saranno severi e le sanzioni potranno arrivare fino a 1000 euro”.