Coronavirus, vigile contagiato a Salerno: i sindacati raccomandano di non abbassare la guardia

44

“Agente della municipale contagiato, la macchina dell’emergenza si è mossa bene ma serve più attenzione per la sicurezza dei nostri colleghi”. E’ quanto si legge in una nota unitaria di Cgil, Cisl Fp, Uil e Csa, inviata al Comune di Salerno e al comando della polizia locale i cui viene lodata la condotta adottata dal vicecomandante Battipaglia, dall’assessore De Maio e dal dipartimento prevenzione dell’Asl dopo la notizia, sabato scorso, della positività al coronavirus di un vigile urbano. “Sono stati infatti predisposti tamponi per tutti gli agenti – scrivono i sindacati – e i test proseguono stamani dalle 11 per chi non si era sottoposto al controllo. Inoltre, i controlli hanno riguardato il personale di Salerno Pulita che lavora nella struttura. Risultano invece negativi i tamponi ai colleghi del contagiato posti in isolamento fiduciaria”. Insomma, “da questo versante tutto ha funzionato per il meglio”, scrive la Rsu della polizia locale salernitana, “non vorremmo però un calo della guardia una volta che l’emergenza sarà passata, a cominciare dalla necessità di effettuare un secondo tampone”.
Per i delegati, attualmente viene posta poca attenzione alla sicurezza degli agenti, “visto che più volte come sindacati abbiamo dovuto ricorrere a note ufficiali per l’attivazione dei protocolli del ministero della Salute, come la pulizia a ogni cambio turno di locali spogliatoio, uffici, tastiere e pc, la sanificazione periodica, la predisposizione di servizi igienici per l’utenza, la sospensione o lo scaglionamento delle timbrature per il controllo delle presenze per evitare assembramenti, una riserva di dpi (guanti, mascherine, disinfettanti nelle vetture di servizio per eventuali fermi o arresti”. Ma non è tutto: “Infine, è a tutt’oggi inesistente un locale dove custodire in sicurezza le persone fermate». Parte quindi dalle organizzazioni sindacali della polizia municipale l’ennesimo sollecito per l’adeguamento della struttura di via dei Carrari e la fornitura di dispositivi idonei ai vigili urbani per prevenire i contagi.” Quindi gli auguri al collega: “Quanto al collega che ha contratto il virus, gli rivolgiamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione, estendendoli alla sua famiglia”.