Coronavirus: Zangrillo, seconda ondata? ‘Possiamo essere fiduciosi, conosciamo nemico’

33

Milano, 20 giu. (Adnkronos) – Su una eventuale seconda ondata di contagi da coronavirus “ci sono tutti i presupposti per essere fiduciosi, il più importante dei quali è: combatteremmo contro un nemico conosciuto, questa volta senza farsi trovare impreparati”. Lo afferma Alberto Zangrillo, primario dell’ospedale San Raffaele di Milano, in un’intervista a Il Giornale. “La comunità scientifica vera -continua- comunica da tempo lo stesso concetto: il virus c’è, il virus si sta adattando e sta soffrendo. Anche laddove ha dei ritorni di fiamma, viene affrontato e debellato”.