Corridoio ferroviario europeo, tratta Napoli-Cancello: al via lavori per 800 mln

172

Cominciano i lavori tra Napoli e Cancello (frazione di San Felice a Cancello, provincia di Caserta) nell’ambito degli interventi per la Napoli-Bari. La nuova tratta consentirà spostamenti più agevoli dalla città pugliese verso Napoli e Roma. L’opera, dal costo stimato di 6,2 miliardi di euro è parte integrante del Corridoio ferroviario europeo TEN-T Scandinavia-Mediterraneo. I lavori tra Napoli e Cancello saranno eseguiti dall’Ati (associazione temporanea di imprese) formata dalla Salini Impregilo e Astaldi. Il costo del lotto è di 800 milioni, ma quelli eseguiti dall’Ati sono stimati in 400 milioni. La conclusione dei lavori è stimata per il 2026, quando sarà possibile spostarsi da Bari a Napoli in 2 ore e fino a Roma in 3 ore. Sulla stessa tratta (Napoli-Cancello), è inserita anche la nuova stazione di Napoli-Afragola: nel 2022, la nuova stazione sarà raggiungibile anche dal trasporto regionale, con possibilità di interscambio con l’alta velocità. “Il progetto prevede la realizzazione di un tracciato a doppio binario in variante rispetto alla linea attuale, della lunghezza di circa 15,5 km, con la conseguente eliminazione di tutti i passaggi a livello presenti” si legge in una nota di Autostrade.