Corruzione: arresti Palermo, ordinanza ‘accaparramento appalti pubblici milionari’

26

Palermo, 21 mag. (Adnkronos) – “L’indagine, estremamente lunga e complessa, ha riguardato una serie di condotte criminose di carattere corruttivo poste in essere nell’ambito degli appalti pubblici della Sanità siciliana, per come ricostruite nell’informativa del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo del 13 agosto 2019 che, in base alle risultanze emerse dalle attività di captazione telefonica ed ambientale condotte, ha consentito di disvelare le trame sottese all’accaparramento di appalti milionari del settore sanitario pubblico siciliano da parte degli operatori economici interessati, unitamente all’arricchimento personale conseguito dai pubblici amministratori preposti e dai loro intermediari”. Ecco l’atto di accusa del gip del Tribunale di Palermo nella misura cautelare che ha portato oggi all’arresto di 10 persone, tra cui il coordinatore dell’emergenza Covid Antonino Candela. accusato di corruzione. Una indagine nata da un esposto presentato da un avvocato.