Corruzione: legale Montante, ‘rispediti al mittente intenti intimidatori di Morra’

18

Caltanissetta, 11 lug. (Adnkronos) – “Mentre l’ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante,termina dinanzi alla Corte d’Appello di Caltanissetta,la ricostruzione dei dodici anni di contrasto all’infiltrazione mafiosa nell’imprenditoria con il concorso di tutte le istituzioni interessate, senza che nessuna contestazione ha potuto formulare il procuratore generale in controesame, deve essere registrata la presenza, dinanzi all’aula della Corte d’Assise di Caltanissetta, la presenza dell’onorevole Nicola Morra, presidente della Commissione Bicamerale Antimafia, nel corso della quale ha espresso giudizi sui contenuti e sullo svolgimento del processo fortemente accusatori nei confronti di Montante e delle istituzioni giudiziarie che opererebbero con grave lentezza nonostante che personaggi legati alle vicende oggetto del processo occupino ancor oggi posizioni istituzionali di rilievo”. E’ la denuncia del prof. Carlo Taormina, uno dei legali di Antonello Montante, l’ex presidente degli industriali siciliani, imputato per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione.