**Corruzione: legale Montante, ‘vuole vuotare il sacco per ristabilirà la verità, dado è tratto’**

25

Palermo, 16 apr. (Adnkronos) – “Esco dall’udienza dinanzi alla Corte d’appello di Caltanissetta. Antonello Montante ha chiesto di poter vuotare il sacco e di essere sottoposto all’interrogatorio del procuratore generale, delle parti civili e dei suoi difensori. Intende ristabilire la verità e l’onestà di dodici anni della sua vita impegnata nel combattere la mafia imprenditoriale in ambito locale e nazionale, anche al fine di indicare i comportamenti della magistratura e delle istituzioni che lo hanno sollecitato e sostenuto nella nella meritoria opera anticriminale compiuta all’insegna di Confindustria Nazionale di cui era il delegato per la legalità”. Lo dice l’avvocato Carlo Taormina che con l’avvocato Giuseppe Panepinto difende l’ex presidente degli industriali Antonello Montante, condannato in primo grado a 14 anni di carcere per corruzione, ora imputato nel processo d’appello.