Corruzione: tangenti nella sanità siciliana, oggi interrogatorio commissario Covid Candela

71

Palermo, 26 mag. (Adnkronos) – Verrà interrogato questa mattina dal gip di Palermo Claudia Rosini il commissario per l’emergenza Coronavirus in Sicilia Antonio Candela, arrestato pochi giorni fa con l’accusa di corruzione nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Palermo sulle tangenti nella sanità siciliana. Un giro di mazzette da centinaia di migliaia di euro, secondo l’accusa. Ieri sono stati interrogati altri due arrestati, il direttore dell’Asp di Trapani Fabio Damiani e Salvatore Manganaro che, però, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.