Corsi per 150 minori disagiati in un bene confiscato all’arenaccia

60

Inaugurato e chiuso per 5 mesi ora riapre ai minori del quartiere. Partono i corsi del sindacato di polizia nel bene confiscato alla camorra in via Manthone’ 4. Ad annunciarlo e’ Armando Coppola, presidente della quarta Municipalita’, che ha siglato un protocollo d’intesa con il Circolo Operatori Polizia di Stato per dare la possibilita’ di fare attivita’ sportive gratuite a 150 bambini del quartiere.Armando CoppolaAbbiamo scelto di offrire un’occasione ai bambini tra i 5 e i 13 anni che frequentano la scuola dell’obbligo nella nostra Municipalita’ – spiega Coppola – per poter usufruire di attivita’ sportive a livello non agonistico per un periodo di sei mesi, in collaborazione con il Circolo della polizia di Stato. Ci sembra un’opportunita’ importante per i tanti minori della zona, che non hanno la possibilita’ di fare sport perche’ provenienti da contesti familiari disagiati. Inoltre questo accordo ha un doppio significato, perche’ le attivita’ si svolgeranno in un bene confiscato alla camorra e intitolato lo scorso giugno a una vittima innocente, Giuseppe Riccio, il pizzaiolo di 26 anni ucciso a Capodichino nel dicembre del 2005. Questo ci sembra un modo giusto per riconsegnare alla collettivita’ un immobile che apparteneva ai clan della zona e che ora rivivra’ con la presenza dei bambini che fanno sport ogni pomeriggio“.