Corsi Sicurezza sul Lavoro Online: Tutto Quello che Devi Sapere

8

Sempre più spesso si sente parlare di sicurezza sul lavoro, ma di cosa si tratta precisamente? In genere con il termine “sicurezza sul lavoro”, si intendono le condizioni alle quali tutti i lavoratori di una determinata azienda possono svolgere la loro mansione senza essere esposti a rischi di incedenti o malattie professionali. Pertanto, è fondamentale mettere tutti i lavoratori al corrente dei rischi svolti, informandoli sulle norme concernenti la sicurezza sul lavoro che li tutelano e gli consentono di prevenire i rischi adottando comportamenti adeguati. Solo in questo modo è possibile favorire la creazione di un ambiente dove i lavoratori possano svolgere la propria attività nel modo più sicuro possibile.

L’obbligo della formazione per i lavoratori

Come già detto, la formazione dei lavoratori in materia di sicurezza sul lavoro è fondamentale. Non è possibile limitarsi a prevedere determinati obblighi o divieti, affinché possa parlarsi di sicurezza sul lavoro “effettiva” è necessario provvedere alla formazione dei lavoratori, e non solo. Non si tratta, però, solo di buon senso, ma anche di un obbligo normativo stabilito dal D.Lgs 81/2008 e dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11.  In particolare, è previsto che il soggetto incaricato a fornire la formazione sulla sicurezza sia il datore di lavoro, che deve mettere in condizione i suoi dipendenti di seguire dei corsi sicurezza online tra quelli riconosciuti oppure presso una sede fisica, nell’ottica di consentire una formazione tempestiva. Inoltre, è fondamentale che ogni lavoratore segua appositi percorsi formativi a seconda dei diversi livelli di rischio, in base alle mansioni svolte o al settore nel quale opera l’azienda (in corrispondenza dei codici ATECO attribuiti dalla Camera di Commercio).

Il contenuto dei corsi sulla sicurezza sul lavoro

Secondo quanto stabilito dalle norme attualmente in vigore, un corso per la sicurezza sul lavoro deve essere strutturato in due moduli differenti. Il primo modulo riguarda la formazione generale, e deve durare almeno 4 ore. i contenuti di questo modulo sono generali, il che significa, in parole povere, che non variano dal tipo di azienda, ma trattano i concetti generali (concernenti il rischio, i danni, la prevenzione, l’organizzazione aziendale, gli organi di vigilanza ecc.). il secondo modulo, invece, è specifico sulla salute e la sicurezza dei lavoratori, e permette di acquisire conoscenze sulla salute, sui rischi specifici dell’attività svolta, sulle procedure da mettere in atto a seconda delle situazioni di emergenza. Il secondo modulo ha una durata variabile a seconda delle aziende: 4 ore per le aziende classificate a basso rischio, 8 ore per quelle con un rischio medio e 12 ore, invece, per le aziende dal rischio elevato. Inoltre, potrebbe essere necessario integrare dei corsi aggiuntivi, ad esempio che spiegano l’utilizzo di attrezzature particolari (carrello elevatore, apparecchi di sollevamento, ecc.) In questo modo il legislatore cerca di garantire una maggiore sicurezza e tranquillità nei luoghi di lavoro.

È possibile seguire i corsi di formazione online

Grazie allo sviluppo della tecnologia, oggi è piuttosto semplice seguire i corsi di formazione. Infatti, è possibile farlo anche direttamente da casa, tutto ciò che occorre è un computer connesso ad internet e il gioco è fatto.