Cos’è il cashback e come sfruttarlo per risparmiare

256

Il cashback è uno degli strumenti più utilizzati dagli italiani per risparmiare quando effettuano acquisti online. Nel corso degli anni questa tecnica promozionale si è diffusa a macchia d’olio e migliaia di marchi online hanno scelto di introdurre un piano di cashback per fidelizzare con i clienti e acquisirne di nuovi. 

Con il termine “cashback” si fa riferimento a un rimborso economico che un utente ottiene dopo aver acquistato su un eCommerce. Questo può avvenire sotto forma di percentuale della spesa effettuata, ma anche sotto forma di buoni o coupon

Sono sempre di più i marchi che utilizzano questa strategia promozionale perché, secondo le stime, l’80% dei consumatori che utilizzano un servizio di cashback per acquistare in un eCommerce tende a effettuare anche un secondo o un terzo acquisto presso la stessa azienda. 

Come funziona il cashback online

Le aziende possono affidarsi a società specializzate che offrono servizi di cashback e coupon agli utenti e guadagnano tramite una commissione con i negozi online affiliati. Le piattaforme di cashback online sono molto semplici da utilizzare e permettono di applicare i cashback in modo semplice e veloce. 

Bestshopping è una delle migliori piattaforme in grado di fornire un ottimo cashback per tantissimi negozi in abbinata a codici sconto molto convenienti.

Il funzionamento del cashback varia principalmente a seconda del canale utilizzato per ottenere il rimborso economico dopo l’acquisto. Il primo elemento da considerare è senza dubbio la validità del rimborso, ovvero la sua data di scadenza e se questo può essere applicato solo per l’acquisto di specifici prodotti o servizi.

In linea generale è l’azienda che decide su quali categorie di prodotto applicare il rimborso economico e a quale percentuale, fino a che periodo è valido. Le piattaforme di cashback devono inserire tutte queste informazioni in descrizione, per garantire la massima trasparenza e funzionalità del processo. 

L’erogazione del rimborso può avvenire in diverse forme, di cui la più comune è la percentuale sulla spesa effettuata. Bestshopping, ad esempio, una volta superata la soglia minima di denaro sul salvadanaio, permette agli utenti di trasferire i loro rimborsi tramite bonifico o di riscuoterli mediante buoni sconto Amazon.

Il funzionamento di una piattaforma di cashback 

La struttura e il funzionamento di base di un sito di cashback è simile per tutte le principali piattaforme di cashback e coupon. Tutti i siti di cashback stringono dei contratti e convenzioni con i negozi online e marchi importanti, che è possibile trovare all’interno della piattaforma. 

Il cashback medio che è possibile ottenere da queste piattaforme oscilla dall’1% al 10% della spesa effettuata per un singolo acquisto. Alcune piattaforme di cashback permettono di ottenere un Supercashback che garantisce un ulteriore vantaggio economico sulla spesa effettuata ma è valido solo per un breve periodo di tempo

I principali step da effettuare sulle piattaforme di cashback per attivare lo strumento promozionale sono: 

  • La registrazione sulla piattaforma, che generalmente avviene in maniera completamente gratuita e a ogni utente viene spesso riconosciuto un bonus di benvenuto che può trovare direttamente nel proprio salvadanaio;
  • Scelta dell’eCommerce tra le numerose categorie suddivise in settori e tipologia di prodotto. Generalmente le offerte più esclusive sono ben visibili sulla home page, in alternativa è possibile cercare direttamente il nome del negozio online tramite lo strumento “Cerca nel sito”;
  • L’attivazione del cashback, che avviene grazie a un link inserito dalla piattaforma che indirizza l’utente sul sito del negozio online partner e durante il processo attiva automaticamente la procedura informatica per ottenere il rimborso. Durante questo passaggio è fondamentale l’accettazione dei cookie per poter riconoscere il sito e avviare la procedura. Nella maggior parte dei casi è necessario effettuare il log in sul sito per poter procedere con l’acquisto e ottenere il riconoscimento del rimborso economico. 

Alcune piattaforme hanno ideato dei servizi aggiuntivi. Bestshopping ad esempio ha creato un’estensione per il browser Chrome che permette di segnalare durante la navigazione quotidiana la presenza di offerte cashback attive sulla piattaforma e relative a uno specifico negozio online. In questo modo è possibile attivare velocemente il cashback dalla finestra pop up e acquistare in modo più veloce sul negozio di riferimento, senza dover passare per la piattaforma. 

Tutte le piattaforme di cashback devono garantire un servizio di customer care attivo e pronto a risolvere tutti i problemi legati all’ottenimento del rimborso economico, al trasferimento del denaro o a problemi tecnici durante l’attivazione/riconoscimento dello strumento.