Country workshop a Taranto con l’Ambasciata ucraina

40
In foto Yevhen Perelygin

Nelle giornate del 17 e del 18 settembre si e’ tenuto a Taranto un Country Workshop organizzato, sotto l’alto patrocinio dell’Ambasciata di Ucraina in Italia, da un team worker composto dalla Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina e dal Consorzio Mari di Taranto; la manifestazione è patrocinata da A.N.C.I, Comune di Taranto, Città Metropolitana di Napoli, UIL Taranto e Ordine degli Architetti di Taranto. La prima giornata di lavori (martedì 17 settembre) prevedeva  una prima sessione mattutina presso il Castello Aragonese di Taranto e una seconda pomeridiana presso la Sala consiliare della Provincia di Taranto, mentre la seconda (mercoledì 18 settembre) si e’ articolata in  una serie di importanti incontri B2B presso l’Hotel Mon Reve di Taranto .All’evento erano  presenti una delegazione di importanti Autorità Ucraine, tra queste anche l’Ambasciatore in Italia, Autorità italiane, una delegazione di Sindaci ucraini e Sindaci della provincia di Taranto, aziende e professionisti ucraini ed aziende e professionisti italiani.

L’iniziativa è stata presentata in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti, Riccardo Ferretti e Rosario Sersa, rispettivamente presidente e vicepresidente della Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina, Antonio Melpignano, presidente Consorzio Mari di Taranto, l’Assessore comunale Gianni Cataldino in rappresentanza del Sindaco di Taranto, il consigliere nazionale ANCI e consigliere comunale Gianni Azzaro, il segretario UIL Taranto Giancarlo Turi, il Sindaco di Statte Francesco Andrioli, l’architetto Carlo Boschetti per l’Ordine degli Architetti di Taranto e il direttore organizzativo Consorzio Mari di Taranto architetto Terenzio Lomartire. È la prima volta che la Camera di Commercio e Industria Italia Ucraina organizza un Country Workshop così articolato e importante in una città italiana. Taranto è stata scelta come location perché è noto quanto stia avvenendo in questo periodo per lo sviluppo del suo territorio, soprattutto grazie all’attenzione che il Governo centrale e i governi periferici stanno ponendo alle sue problematiche di sviluppo, in particolare nell’ambito del Contratto istituzionale di Sviluppo. Una situazione molto simile a quella che in questo momento sta vivendo l’Ucraina, un Paese la cui economia è in piena espansione, con un PIL in fortissima crescita, e che a breve dovrebbe aderire all’Unione Europea. Questa iniziativa rappresenta una importante opportunità per avviare una serie di collaborazioni sinergiche e osmotiche tra l’Ucraina e il territorio di Taranto, un vero e proprio partenariato su più livelli che, partendo da quello istituzionale, si sviluppa interessando anche il mondo della formazione e quello dell’impresa. Il country workshop, infatti, vedrà una prima giornata dedicata prevalentemente allo scambio di conoscenze e un confronto tra i partecipanti su tematiche di grande rilevanza, come il rispetto dei territori con la salvaguardia del mare e dell’ambiente, pensando al futuro del pianeta. La seconda giornata ci saranno incontri B2B per sviluppare concretamente le partnership nei vari settori. Nel Country Workshop tarantino saranno approfonditi ai massimi livelli temi come il partenariato, la cooperazione internazionale, nell’ambito delle problematiche dell’ambiente, delle sue ripercussioni sul tessuto dei territori e delle città. Nell’occasione i partecipanti si confronteranno sulle reali possibilità di costruire un percorso che, partendo dall’innovazione e dalla competizione, sia in grado di far coniugare la sostenibilità degli interventi con l’investimento sul territorio. Una piattaforma utile a produrre forme di partenariato e di cooperazione internazionale, cominciando soprattutto dal tema ambientale.

Un Country Workshop che guarda con particolare attenzione ad una nazione, l’Ucraina, che raccoglie la sfida dello sviluppo economico guardando con attenzione anche alle imprese e all’innovazione tecnologica delle realtà produttive italiane.  Una occasione di sviluppo che attraverso il partenariato pubblico-privato può costituire una possibilità di “nuova economia” anche per i Comuni di entrambe i Paesi coinvolti, con imprese e professionisti accomunati dall’obiettivo della sostenibilità, una strada che l’ANCI sta percorrendo da tempo, come ha sottolineato il consigliere nazionale Gianni Azzaro. Sono parametri che oggi diventano il punto di riferimento anche per i livelli istituzionali coinvolti e che devono guidare anche le policy del futuro. Giusto per fare una panoramica sui temi trattati , si segnala : Rispettare il territorio.; Pensare al futuro del Pianeta; Salvaguardare il mare e l’ambiente in cui viviamo con Autorità Governative Ucraine: Ambasciatore di Ucraina S.E. Yevhen Perelygin; Console Generale Ucraino di Napoli dott. Viktor Hamotskyi; Sindaco di Vinniky Dott. Kvurt Volodymyn Vice Sindaco di Drogobych Dott. German Igor; Consolato Onorario Puglia Dott. Di Fronzo Lorenzo; Autorità Governative Italiane: Autorità di Bacino del Meridione: Dott.ssa Vera Corbelli ; Presidente Regione Puglia: Dott. Michele Emiliano; Presidente Provincia di Taranto: Avv. Giovanni Gugliotti; Sindaco Comune di Taranto: Dott. Rinaldo Melucci; Vice Sindaco area metropolitana di Napoli: Dott. Francesco Iovino. Nella Seconda Parte si sono trattati i temi: Pensare al futuro del Pianeta; Partenariato e cooperazione Internazionale; Miglioramento delle qualità attrattive delle Città sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione. Gli Esponenti Ucraini coinvolti sono stati : Vice Direttore Agenzia di Stato per Energia e Efficientamento: Dott. Gura Konstantyn;

Direttore Agenzia di Stato Imp/Exp: Dott. Demchuk Andriy; Direttore Area Ovest Sviluppo Del Governo Locale delle Città: Dott.ssa Kotovska Olha; Consigliere Area Ovest Sviluppo Del Governo Locale delle Città: Dott. Zenoviy Sirik; Capo Ufficio Investimenti città di Vinnitsya: Dott.ssa Remeshevska Olga; Presidente Associazione Nazionale Architetti di Ucraina: Arch. Goy Bogdan Vice Rettore Università Politecnico di Leopoli: Prof.ssa Natalia Hots. Gli esponenti italiani presenti erano: Presidente Ordine Architetti di Taranto: Arch. Massimo Prontera; Presidente ANCI: Dott. Antonio Decaro; Segretario Generale UIL Taranto: Dott. Giancarlo Turi; Presidente Confindustria Taranto: Geom. Antonio Marinaro; Presidente ANCE Taranto: Arch. Franco Campagna; Rettore Università Politecnico di Taranto; Rettore Università  di Taranto Sistea: Dott. Tomaselli Vittorio.

Alla ripresa dei lavori, alle 16.30 è avvenuta la Presentazione Progetto Scuola Relatori – Dott. Rosario Sersa Vice Presidente CCIIU; Dott. Vittorio Gianmaria Tomaselli Fondatore Soc.Coop Sistea; Partner Universitario Università UNIMERCATORUMTAVOLI DI INCONTRO PER DEFINIZIONE ACCORDI. Dopo i saluti di benvenuto del Presidente Provincia di Taranto, il Presidente Anci ha parlato del Miglioramento delle qualità attrattive delle Città sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione. La Uil ha  trattato della Formazione professionale internazionale; i rappresentanti di Confindustria Taranto hanno trattato del Miglioramento delle qualità attrattive delle Imprese sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione. Ance Ta ha parlato del   Miglioramento delle qualità attrattive delle Città sia ucraine che italiane sui temi della innovazione e competitività e dei sistemi di cooperazione; il Rettore Università di Taranto: Partenariato di cooperazione internazionale fra Istituti di ricerca – realtà imprenditoriali (Consorzi di Imprese, singole imprese, strutture finanziarie e bancarie); il Presidente Ordine degli Architetti di Taranto: Cooperazione internazionale tra professionisti; il Presidente Politecnico di Taranto: Partenariato di cooperazione internazionale fra: Istituti di ricerca – realtà imprenditoriali (Consorzi di Imprese, singole imprese, strutture finanziarie e bancarie). Alle ore 19,00 si sono avute le Conclusioni del Presidente CCIIU Dott. Riccardo Ferretti. Alle ore 20,30 Il salottino: diretta Tv dall’Hotel Mon Reve. Il giorno 18 all’ Hotel MON REVE si è avuto alle ore 10 la ripresa dei lavori, con l’Introduzione Vice Presidente CCIIU Dott. Rosario Sersa; B2B CC.II.U – Consorzio Mari di Taranto – CFA Holding Ltd – Anci – Comuni Ucraini – Comuni della Provincia di Taranto: firma del protocollo di gemellaggio; B2B Associazione Nazionale degli Architetti Ucraini – Ordine degli Architetti di Taranto Assoprof: firma protocollo; B2B – CC.II.U -Consorzio Mari di Taranto – CFA holding ltd – Uil – Università /centri di ricerca ucraini – Università /centri di ricerca pugliesi. Alle ore 12.30 è avvenuto il light lunch, alle 16,00- B2B imprese Ucraine /imprese locali; alle ore 18 si è avuto la fine del lavori  con le conclusioni del Presidente CCIIU: dott. Riccardo Ferretti e del Presidente del Consorzio: cav. Antonio Melpignano.