Covid, 20 mila farmacisti pronti a vaccinare

19

ROMA (ITALPRESS) – “A pochi giorni dall’approvazione definitiva del Dl Sostegni, che sancisce la partecipazione di farmacisti e farmacie di comunità alla campagna vaccinale contro il nuovo coronavirus, i dati dimostrano che la professione ha risposto con grandissimo slancio alla chiamata del Paese”. Lo dice il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli.
“In base ai rilievi condotti due giorni fa sono poco meno di 20.000 colleghi hanno completato i corsi abilitanti dell’Istituto Superiore di Sanità e altri 3.000 li concluderanno a breve – aggiunge -. Le farmacie private convenzionate che parteciperanno al Piano Vaccinale sono 10.518 su 17.617, cui si aggiungono 1.000 farmacie comunali su 2.000. Sono dati che testimoniano la nascita di una vera rete di prossimità dei siti vaccinali, che permetterà di raggiungere agevolmente la popolazione attiva, come sta avvenendo in paesi come la Francia, dove le farmacie hanno erogato in poco più di un mese quasi 1,2 milioni di vaccinazioni contro il SARS-CoV-2”.
Per la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani la partecipazione della professione a questa campagna vaccinale non è soltanto un passaggio fondamentale per accelerare l’uscita dall’emergenza pandemica, ma pone le basi per una nuova politica della prevenzione, che si avvalga della presenza capillare e della professionalità dei farmacisti di comunità. In questo modo si potrà affrontare più agevolmente la necessità di ripetere in futuro l’immunizzazione contro il nuovo coronavirus, così come si potrà ampliare la copertura degli italiani contro l’influenza o l’infezione da pneumococco: in Inghilterra durante la campagna 2020-2021 i farmacisti hanno vaccinato il 50% in più di persone rispetto alla campagna precedente. “La Federazione è orgogliosa della risposta dei farmacisti italiani, e continuerà a supportare il loro impegno”, aggiunge Andrea Mandelli.
“In queste ore stiamo pubblicando in formato elettronico il vademecum per i farmacisti “SARS-CoV-2: La vaccinazione in farmacia”, realizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità. Uno strumento che verrà costantemente aggiornato in base alle nuove conoscenze e alle nuove indicazioni per accompagnare i professionisti in questo fondamentale compito al servizio del Paese. Abbiamo chiesto di poter fare la nostra parte anche su questo fronte e ora siamo pronti a cominciare”, conclude Mandelli.
(ITALPRESS).