Covid, a Torre del Greco i mercati restano aperti. Gli assembramenti? Chiamiamo le guardie ambientali

34
In foto una veduta di Torre del Greco

Il sindaco di Torre del Greco non chiude le aree mercatali ma chiede alle guardie ambientali volontarie un presidio costante per evitare assembramenti e dunque rischi legati al Covid-19. Da alcuni giorni i volontari del Corpo Gav (Guardie ambientali volontarie) stanno svolgendo ‘attività di vigilanza per evitare situazioni di possibili assembramenti, per sensibilizzare i cittadini all’uso corretto ed obbligatorio della mascherina, e per veicolare e coordinare i flussi in entrata ed in uscita e consentire così un regolare svolgimento delle vendite. In alcuni casi, fanno sapere dal Comune, li volontari hanno dotato in modo gratuito i cittadini sprovvisti degli appositi dispositivi di protezione individuali. L’idea – dice il presidente del Corpo Gav, Raffaella Belfiore, è nata ”dalla considerazione del numero, ogni giorno in aumento, di contagi e dalla necessita’ di far comprendere alla popolazione quanto sia necessario attenersi agli obblighi previsti dalle vigenti normative per il contenimento ed il contrasto dell’emergenza epidemiologicà’. ”Esprimo – – ha detto il sindaco Giovanni Palomba – il mio personale ringraziamento ai giovani che sono impegnati nelle zone maggiormente esposte a possibili concentrazioni di persone, offrendo il loro servizio per aiutare l’intera comunità in un momento particolarmente delicato”.