Covid: arcivescovo Milano, ‘il virus occupa tutto, si torni a parlare d’altro’ (2)

12

(Adnkronos) – Su un possibile nuovo modello di collaborazione fra pubblico e privato alla luce dell’emergenza economica causata dalla crisi del coronavirus l’arcivescovo di Milano sottolinea che “nessuno ha da guadagnarci da un modello caratterizzato da estraneità o da concorrenza o da contrapposizione tra corpi intermedi e istituzione pubblica. La tradizione ambrosiana ha sempre cercato un modello di collaborazione. Le emergenze forse hanno costretto a forme più abituali. Ma non c’è niente che si consolidi se non è pensato, voluto e costruito con competenza e lungimiranza. Un ‘nuovo modello’ non uscirà di per sé da qualche esperienza vissuta in tempo di emergenza. Richiederà motivazioni, pensiero e decisioni”.