Covid: bozza Dpcm per rientro a lavoro con green pass, controlli non oltre 48h prima

9

Roma, 12 ott. (Adnkronos) – I controlli del datore di lavoro affinché i propri dipendenti arrivino ai tornelli o all’ingresso degli uffici muniti di green pass -obbligo a partire dal prossimi 15 ottobre- possono avvenire in anticipo, ma non eccedere le 48 ore. E’ quanto prevede l’ultimo Dpcm che regola la parte ‘tecnica’, compresi software e app, necessaria per la deadline di venerdì, quando l’accesso al lavoro avverrà solo con passaporto vaccinale.