Covid: Campania, Arzano (oltre mille contagiati) resta zona rossa fino al 4 novembre

203
in foto una veduta di Arzano

Il Comune diArzano resta zona rossa fino al 4 novembre. E’ quanto dispone l’ordinanza n. 86 del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Si confermano, quindi, le misure restrittive entrate in vigore lo scorso 21 ottobre, tra cui il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte dei residenti, il divieto di accesso nel territorio comunale, la sospensione delle attività degli uffici pubblici, a eccezione dei servizi essenziali e di pubblica utilità. Restano chiuse anche le attività commerciali, compreso il settore della ristorazione, tranne che per la consegna a domicilio. Per i residenti resta vietato allontanarsi dalle proprie abitazioni se non per esigenze di approvvigionamento di beni e servizi di prima necessità, per motivi di salute o per lo svolgimento delle attività lavorative non sospese. L’ingresso e l’uscita dal territorio comunale è consentito per comprovati motivi di salute o di necessita’ urgenti e indifferibili.
L’Asl Napoli 2 Nord ha comunicato all’unità di crisi della Regione Campania che il numero di contagiati ad Arzano fino a ieri era pari a 1.016 persone. Un dato “considerevolmente superiore” a quello rilevato alla data di adozione dell’ordinanza numero 82 che ha istituito la zona rossa nel comune di Arzano. La percentuale dei casi positivi rispetto alla popolazione sottoposta a screening è infatti pari al 28,4%.