Covid, Confindustria Alberghi: Divieto spostamenti tra regioni a Natale altro duro colpo per imprese

138

“Lo stop agli spostamenti tra regioni per le festività natalizie sarebbe un altro grave colpo per le imprese del settore alberghiero”. A sostenerlo è la vicepresidente dell’associazione italiana Confindustria Alberghi, Maria Carmela Colaiacovo. “I vari DPCM che si sono susseguiti in questi mesi – spiegano da Confindustria Alberghi – non hanno direttamente previsto lo stop al settore, ma di fatto ne hanno impedito l’operatività”. Alberghi chiusi in molte città e località del turismo e migliaia di lavoratori a casa in cassa integrazione o in attesa dei sussidi. “Un quadro drammatico – ha aggiunto la Colaiacovo – che il blocco degli spostamenti tra regioni nelle settimane del Natale rischia di aggravare ulteriormente”. Le strutture alberghiere hanno dimostrato nei mesi passati la capacità di gestire con cura e responsabilità il rischio creando le condizioni per far vivere ai propri ospiti un soggiorno sicuro e qualche momento di serenità in un quadro così difficile. “Oggi rischiamo di rinunciare non solo ad un settore centrale nell’economia del Paese e chiave per tanti territori, ma anche alla possibilità per lavoratori e famiglie di tornare al lavoro ed alla piena retribuzione”.