Covid, De Luca: Campania prima in Europa a uscire dalla pandemia

81
In foto Vincenzo de Luca

“Il mio obiettivo è quello di fare della Campania la prima regione d’Italia e d’Europa ad uscire dall’epidemia. Voglio che ci impegniamo in una sfida quasi folle”. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Facebook. De Luca la definisce “una operazione di straordinaria complessità al limite della pazzia ma sono convinto che, se avremo la disponibilità di 8milioni e 400mila vaccini, siamo in grado di raggiungere questi obiettivi entro dicembre del 2021”.

Scuola, esclusa l’apertura generalizzata

“Nei prossimi giorni – ha detto ancora – prenderemo delle decisioni sulle scuole, non credo che andremo all’apertura generalizzata. Probabilmente avremo un ulteriore incremento per le elementari”. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Facebook. “Vorremmo impegnare i medici di medicina generale per fare centinaia di migliaia di tamponi antigenici al personale scolastico – spiega – e avere un’apertura di massa delle scuole dopo aver avviato questa campagna di screening sul personale scolastico”.

L’introduzione delle zone bianche scelta irresponsabile
“Il governo sta mantenendo la sua linea, diversa da quella che aveva proposto la Campania e cioè mantenere le zone e dei provvedimenti parziali. Noi riteniamo che questa linea sia sbagliata, perché sarebbe necessario avere un provvedimento unico per tutta Italia, salvo deroghe per le regioni da mettere in zona rossa perché hanno una realtà di contagio più pesante delle altre”. “Tuttavia – incalza De Luca – questa la situazione: il governo continua sulla sua scelta e apprendiamo addirittura che pensano di introdurre le zone bianche, con questi chiari di luna mi sembrerebbe una cosa del tutto irresponsabile”.

Campania gialla, nessun “rompete le righe” o è suicidio
“Siamo in zona gialla, ma sarebbe un suicidio per la Campania immaginare che siamo di fronte al rompete le righe. Non è una situazione in cui possiamo consentirci di fare la ricreazione”, ha detto il presidente della Regione. “Non dobbiamo esaltarci per il fatto che la Campania resta in zona gialla – ha proseguito – ma dobbiamo essere ancora più preoccupati”. Il governo “continua con le zone e i provvedimenti parziali, è una linea sbagliata, servirebbe – ha suggerito il governatore – un provvedimento unico in tutta Italia, salvo che per le regioni da mettere in zona rossa. Si vorrebbero poi introdurre pure le zone bianche, con questi chiari di luna mi sembrerebbe del tutto irresponsabile”.

La crisi sta screditando l’Italia nel mondo
La crisi di Governo, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, la definisce “una situazione francamente imbarazzante, come se non avessimo abbastanza problemi, una situazione che sta screditando l’Italia in Europa e nel mondo”.