Covid, De Luca: Vaccini, è un mercato nero: basta manfrine o invalidiamo il piano

44

“Nessuno mi dica che stiamo rispettando criteri oggettivi, abbiamo assistito al mercato nero dei vaccini. Lo abbiamo denunciato e chiesto un riequilibrio che ancora non e’ avvenuto”. Cosi’ il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Facebook. “Stiamo discutendo con Arcuri su come garantire la copertura dei richiami – ha aggiunto – qualcuno ha detto che la Campania non ha accumulato scorte, e’ una idiozia. E’ arrivato il tempo di smetterla con le manfrine, arriveremo a chiedere l’invalidazione del piano di distribuzione, mi auguro che prevalga il buon senso e la correttezza da parte di tutti”.

Covid, De Luca: Entro quest’anno vogliamo vaccinare 4,6 mln di campani
“Noi intendiamo completare la vaccinazione di 4,6 milioni di cittadini campani entro il 2021. L’obiettivo è fare tra le 45mila e le 50mila vaccinazioni al giorno”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook. “Lo dico – ha aggiunto – presupponendo l’arrivo dei vaccini e mantenendoci con una soglia di sicurezza. Stiamo lavorando in queste ore per attrezzare su tutta la regione per la fase due, cioè per il mese di marzo quando cominceremo la vaccinazione di massa per tutti i cittadini, 140-150 punti di somministrazione dei vaccini. Se i vaccini a disposizione sono quelli che abbiamo, ma anche nel caso di Astrazeneca se viene autorizzato, noi dobbiamo fare la doppia somministrazione. Quando parli di 8,5 o 9 milioni di vaccini da somministrare parli di uno sforzo organizzativo gigantesco e di un’operazione di carattere militare, se vogliamo arrivare all’obiettivo. Ma questo è quello che abbiamo deciso di fare, se avremo i vaccini. E’ una guerra, dobbiamo guardarci le spalle ma anche combattere quando ci troviamo di fronte a operazioni non corrette a danno della nostra regione”.