Covid, de Magistris su De Luca: Dà i numeri al lotto, renda noti i dati veri

203
In foto Luigi de Magistris con la mascherina (fonte Facebook)

Dati “precisi” sulla diffusione del virus in Campania. A chiederli è il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, al presidente della Regione, Vincenzo De Luca. ”Ho scritto e ho chiesto pubblicamente al presidente – ha riferito de Magistris – perché non ci viene fornito il quadro chiaro della situazione. Il presidente ha il dovere di fornirmi in qualità di amministratore e sindaco, e quindi responsabile primo della salute dei cittadini del territorio, non numeri come se fossero numeri al lotto ma dati con caratteristiche, quartieri, mappature epidemiologiche, trend”. “Tutto questo non avviene ed è molto grave perché ci impedisce, nel caso, di poter valutare provvedimenti immediati, mirati ed efficaci di contrasto alla diffusione del virus senza arrivare alla chiusura totale che De Luca è tornato a minacciare avendo ripreso il lanciafiamme che aveva deposto per ragioni elettoral씑, sottolinea. Chiusure rispetto alle quali il sindaco si è detto contrario. ”Un lockdown in Campania sarebbe una decisione assolutamente impensabile e in ogni caso prima si dovrebbero mettere in campo tutta un’altra serie di azionì’, avverte. Secondo de Magistris per affrontare l’incremento dei contagi si deve trovare “il giusto equilibrio” tra la tutela della salute individuale e collettiva e i diritti al lavoro, alle relazioni sociali. “Bisogna lavorare con più sinergia tra le istituzioni – ha concluso il sindaco – lavorare perché ci sia rigore e responsabilità ma anche fiducia e invece mi sembra che prevalga di nuovo un atteggiamento minatorio, propagandistico e terroristico”.