Covid, Gismondo: “Bisogna ricominciare a vivere, basta bollettini”

8

(Adnkronos) – “Il quadro” fotografato dall’ultimo report di monitoraggio Iss-ministero della Salute sull’andamento di Covid-19 in Italia “è quello di una stabilizzazione di un’endemia del virus che in questo momento non ci dà particolari problemi”. Lo sottolinea Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, commentando all’Adnkronos Salute il report diffuso come ogni venerdì dall’Istituto superiore di sanità. “Dobbiamo ricominciare a vivere a pieno regime – esorta l’esperta – Ne abbiamo bisogno da tutti i punti di vista”.  

Se è giusto che “gli organi di controllo continuino a monitorare” da vicino e con costanza l’evoluzione della situazione epidemiologica, come raccomandato anche dall’Organizzazione mondiale della sanità, Gismondo direbbe volentieri addio ai bollettini comunicati ai cittadini: “Io personalmente non pubblicherei più i dati – spiega – perché ritengo non abbiano più senso in termini di capacità di orientare il comportamento delle persone”. La microbiologa allenterebbe infine “tutte le misure di contenimento che ci sono state”, passando da obblighi e divieti alla responsabilizzazione di tutti. “La gente ricominci a vivere”, ribadisce. “Ce n’è grande bisogno”.