Covid: giudice Giorgianni, ‘io e Gratteri diffamati, non farò il vaccino ma non chiamatemi no vax’ (4)

14

(Adnkronos) – Sulle zone ‘a colori’ in Italia il magistrato dice: “Il vero problema è come vengono rilevati gli indici. Anche studiosi illustri hanno parlato di criticità nel rilevamento degli indici che poi determinano l’apertura o la chiusura delle zone. E poi c’è anche un’altra cosa che voglio evidenziare e parlo della questione dei tamponi”. “Tanti scienziati ma anche colui che ha inventato i tamponi ha messo in guardia sul fatto che non potessero avere una funziona diagnostica perché c’era una forte percentuale di falsi positivi”. “Alcuni strumenti andrebbero migliorati”, spiega. “Ogni persona di buon senso dovrebbe augurarsi che ci siano degli interventi correttivi”, spiega il magistrato all’Adnkronos. “Al di là delle libertà fondamentali ce n’é una che rischia di fare danni irreversibili e mi riferisco a quella dell’iniziativa privata – aggiunge – le piccole e le medie imprese stanno saltando e sono l’ossatura portante dello Stato. Quando una piccola impresa chiude si impoverisce l’economia”.