Covid, in Campania scende la curva del contagio (7,87%): 1.366 positivi su 17.345 tamponi

154

La curva del contagio si mantiene stabile in Campania: oggi e’ del 7,87% rispetto all’8,14 di ieri ma la contabilita’ del bollettino quotidiano registra altri 1.366 positivi su 17.345 tamponi (2.809 antigenici). Le vittime sono 22, si arriva cosi’ a 3.747 morti in totale da inizio pandemia. Intanto, la citta’ di Torre Annunziata (Napoli) diventa “zona arancione”. E’ quanto stabilisce un’ordinanza firmata dal sindaco Vincenzo Ascione a seguito ‘”dell’aumento esponenziale – si legge in una nota diramata dall’ufficio stampa del primo cittadino – dei contagi da Coronavirus sul territorio” a seguito dei quali lo stesso Ascione “ha sollecitato un intervento dell’unita’ di crisi regionale per l’emergenza Covid-19”. Dopo un consulto avuto anche con i dirigenti scolastici degli istituti di ogni ordine e grado, con l’Asl Napoli 3 Sud e la stessa unita’ di crisi, il primo cittadino attraverso questa ordinanza ha stabilito “dal primo all’8 febbraio la sospensione dell’attivita’ didattica in presenza di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici e privati, presenti sul territorio di Torre Annunziata e dei servizi educativi della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione ed istruzione 0-6 anni)”. Nello stesso lasso di tempo prevista anche la ”sospensione delle attivita’ dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, a condizione che vengano rispettati i protocolli o linee guida dirette a prevenire o contenere il contagio. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, sia per l’attivita’ di confezionamento che di trasporto nonche’, fino alle ore 22, la ristorazione con asporto con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze”. Sospeso infine anche il mercato settimanale del venerdi’ negli spazi antistanti lo stadio comunale Giraud, ad eccezione dell’esercizio delle attivita’ di vendita di generi alimentari. Situazione sempre difficile anche nella vicina Torre del Greco dove si registra un nuovo decesso tra i positivi al Covid. A comunicarlo e’ il sindaco della citta’ vesuviana, Giovanni Palomba, che al termine del consueto aggiornamento al Centro operativo comunale ha fatto sapere che a perdere la vita e’ stato C.G., 75 anni. Sale cosi’ a 88 il numero dei decessi da inizio pandemia. Dai controlli delle forze dell’ordine emergono violazioni preoccupanti della normativa anti Covid. In 42, quasi tutti studenti Erasmus, stavano festeggiando un compleanno in un centro culturale di Napoli: multe a tutti e chiusa temporaneamente l’attivita’. Sono stati i carabinieri della stazione Quartieri Spagnoli ad intervenire in via Nuova Santa Maria Ognibene poco prima di mezzanotte, Erano stata segnalata una festa ed infatti hanno trovato festeggiamenti di compleanno in corso. La maggior parte ha provato a fuggire ma sono stati tutti identificati. Quasi tutti giovani studenti stranieri del progetto Erasmus, stavano festeggiando il 27simo compleanno di uno dei presenti. Sono stati tutti sanzionati secondo le normative anti contagio. Multato anche il locatario del centro culturale, un 47enne di origini domenicane.