Covid Italia, “più colpito chi non è completamente vaccinato”

10

(Adnkronos) – “La maggior parte dei casi” di covid “segnalati in Italia sono stati identificati negli ultimi 14 giorni in soggetti non completamente vaccinati (cioè che non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino, che sono stati vaccinati con la prima dose o con il vaccino monodose entro 14 giorni dalla diagnosi stessa, ovvero prima del tempo necessario a sviluppare una risposta immunitaria completa al vaccino)”. A sottolinearlo è l’Istituto superiore di sanità nel suo ultimo report aggiornato sull’epidemia.