Covid Italia, Pregliasco: “Picco a metà novembre”

13

(Adnkronos) – “I modelli matematici ci indicano metà novembre come valori di picco” per questa che “speriamo, come detto più volte, si confermi un’onda più che un’ondata” di Covid, spiega all’Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, mentre in Italia l’aumento dei contagi prosegue, ma rallenta. Guardando al prossimo futuro, però, “non sono escluse nuove onde nel corso dell’inverno”, precisa il docente di Igiene dell’Università Statale di Milano.  

L’esperto torna a richiamare l’attenzione su quello che, secondo le attese, sarà “anche il mix con l’influenza che quest’anno ci aspettiamo ritorni” alla carica “dopo 2 anni di tranquillità”, complici “le libertà che ci siamo presi e peraltro guadagnati”. Le prossime onde virali dunque “potranno impegnare, ma relativamente all’impatto sugli ospedali e sul Servizio sanitario nazionale – avverte Pregliasco – la differenza la farà la quota di vaccinati contro Covid in quarta dose e contro l’influenza”.