Covid, l’Anaao-Assomed: In Campania polmoniti trattate da oculisti e ortopedici, ora basta. Parte una diffida

462
in foto Piero Di Silverio

“Dal 16 ottobre negli ospedali campani è in atto una riconversione selvaggia, penso a oculisti che seguono i pazienti in terapia subintensiva, neurologi o ortopedici che curano chi è affetto da polmonite bilaterale. Questo accade in tutti gli ospedali, nessun medico si tira indietro ma devono tutelarsi per le possibili denunce dai pazienti che arriveranno”. Così Piero Di Silverio spiega la diffida che Anaao Assomed ha preparato perché i medici possano chiedere, si legge, “di essere impiegato esclusivamente in servizi disciplinarmente equipollenti od omogenei rispetto al mio profilo di appartenenza, con avviso che in difetto, sarò costretto ad intraprendere le opportune iniziative legali a tutela dei miei diritti. Non potendo sottrarmi alla disposizione di servizio, declino sin da ora qualsiasi responsabilità che dovesse derivare dall’esecuzione delle suddette prestazioni richiestemi in violazione di norme di legge e di contratto, con espressa richiesta di essere manlevato da qualsiasi conseguenza risarcitoria”.