Covid, dal Dg del Cotugno appello alla prudenza: Serve uno sforzo collettivo

117
In foto Maurizio Di Mauro

“Vi prego, fate tutti un lockdown personale per tutelare voi stessi e gli altri. Stiamo facendo l’impossibile assistendo i malati fin dentro le auto e le ambulanze in fila, il personale sta facendo sforzi sovrumani, ma siamo al limite. Chiamate prima i medici di medicina generale prima di venire. Aiutateci”. Così all’ANSA il dg dell’Azienda dei Colli di Napoli, nella quale è compreso l’ospedale Cotugno, Maurizio Di Mauro. “Attualmente ci sono 12 postazioni box nel triage e due terapie intensive nel Pronto soccorso proprio per cercare di alleviare la situazione. Stiamo lavorando per reperire ulteriori posti letto” aggiunge Di Mauro da poco tornato negativo dopo aver contratto il covid. Ora vi sono una decina di auto e tre ambulanze in fila alcune delle quali hanno passato la notte in attesa”.

Maurizio Di Mauro successivamente chiarisce il tono delle sue dichiarazioni: “Il mio vuole essere un appello alla prudenza rivolto a tutti i cittadini. Continuo a vedere, per strada, persone senza mascherina. Ma per uscire da questa situazione occorre uno sforzo collettivo. Il personale sanitario sta facendo un lavoro eccezionale da mesi, assistendo i pazienti e lavorando in sinergia tra tutte le strutture regionali presenti nella rete dei posti letto covid, ma solo rispettando le regole che ci sono state date ed evitando situazioni di diffusione ulteriore del virus potremo piegare la curva dei contagi”.