Covid, l’Asl Napoli 2 lancia l’allarme: Dopo il blocco dell’AstraZeneca i tempi di vaccinazione sono triplicati

60
(foto da Imagoeconomica)

“Ci scusiamo per i disagi verificatisi in questi giorni, purtroppo si sono sommate una serie di problematiche. Molti cittadini sono venuti presso il centro vaccinale per chiedere informazioni o senza prenotazione; gli anziani, poi, quasi sempre sono accompagnati, determinando un raddoppio delle persone presenti”. Cosi’ il direttore dell’ospedale di Giugliano, Quinto Nunzio. “Inoltre – prosegue – i tempi richiesti per una vaccinazione prima del blocco di AstraZeneca erano 7 minuti, ora si attestano sui 25 minuti. Sono tante le persone che, senza necessita’ medica, pretendono la vaccinazione con Pfizer; si sono anche verificati episodi di richieste violente che abbiamo dovuto gestire con le Guardie Giurate. Tutto cio’ rallenta molto le operazioni, crea grande stress alla struttura e mette a rischio il buon andamento della campagna. Chiediamo percio’ ai cittadini di rispettare gli orari degli appuntamenti, non presentarsi senza prenotazione e attenersi alle indicazioni dei medici”. Entro l’8 aprile, spiega una nota, a Giugliano saranno allestite le strutture vaccinali presso la Scuola Rita Levi Montalcini nell’area Gb Futura e presso il Palazzetto dello Sport in via Casacelle. Su tutto il territorio dell’Asl, invece, saranno attivati complessivamente sette nuovi centri gia’ nella prima meta’ di aprile presso palestre e centri sportivi.